// Stai leggendo...

Enterprise 2.0

Social Elearning

Line Break

Author: fabio.castronuovo (15 Articles)

Partner & Cofounder di AmcServices. Sono appassionato e curioso di tutto quello che riguarda il CRM, da quello classico alle innovazioni che vedono coinvolti i Social Networks e le strategie di gestione di un SCRM avanzato e pienamente integrato con tutte le dimensioni aziendali.

La maggior parte dei sistemi e degli approcci di LMS attualmente cerca di riprodurre e rendere piu’ tecnologico l’approccio classico in Aula. La principale differenza e’ costituita dalla dislocazione geoterritoriale degli studenti e della possibilita’ di un apprendimento asincrono.

Contestualmente osserviamo una rivoluzione in atto nei processi sociali dovuti ad un nuovo approccio alle informazioni. Gli utenti apprendono in rete non piu’ attraverso parole chiave e percorsi tassonomici ma attraverso relazioni di fiducia e percorsi di similitudine.

Esiste una netta difformita’ tra quello che gli utenti che utlizzano i sistemi di e-learning si aspettano e quello che le aziende in questo momento forniscono attraverso questi sistemi.

Company Learning Outputs

Students Expectations
Content centric Learner Centric
Predefined selections of tools Personalization
One size fits it all Personal, responsive
Formal Learning Support Informal & Life long learning support
Centralized, closed, bounded Distributed, open
Structured , Heavyweighted, Rigid Freeform, Lightweighted, agile
Top down approach Emergent Approach
Command & Control One way Symmetric relationships
Knowledge push Knowledge Pull
Management

Sharing

Ogni giorno inoltre gli individui sperimentano il potere dei social media tools nel processo di apprendimento, scambiando e cercando quotidianamente video, immagini, musica. Durante questo processo di apprendimento informale costruiscono relazioni con persone simili con le quali condividono esperienze, idee, percorsi e risorse. L’organizzazione che questi gruppi di persone si danno e’ spesso emergente, fatta cioe’ di gruppi auto organizzati utilizzando tools che consentono di lavore ed apprendere insieme.

Le piattaforme

Le piattaforme dovrebbero poter utilizzare quindi tools di apprendimento formale, informale, di network e gruppi auto organizzati. Purtroppo la situazione attualmente e’ molto diversa in quanto le piattaforme di LMS anche quelle piu’ recenti (LMS 2.0) non supportano pienamente I momenti di apprendimento informale, social e auto organizzati.

Le piattaforme di LMS spesso si limitano a coprire i requisiti del primo quadrante, parzialmente quelli del secondo, lasciando completamente fuori le funzionalita’ del terzo e quarto quadrante. Questo chiaramente genera un’esperienza frustrante ed incompleta negli utilizzatori che ormai conoscono perfettamente il potere dell’apprendimento insito nelle funzionalita’ Social ed auto organizzate.

Altro problema veramente pressante e’ rappresentato dall’approccio tecnologico che richiedono sistemi di tipo Social.

LMS 1.0 Social LMS
Philosophy Waterfall (months/year) Fast Interative (days/week)
Implementation Massive on site implementation “turn it on”, roll it out fast, learn, tweak, improve
Technology Massive platform commitment “try it out”, open moduar, often cloud based
Integration Integrate thigtly inside the enterprise Loosely couple inside & outside with internet data source
Sponsorship IT selects technology for business Business driven and IT assisted
User Forced to comply with “anti social systems” System complies with empowered social functionalities
Data Structured data (tables/screens) Structured & Unstructured data
Financial Build vs Buy But/Rent/Open Source
Maintenance Dedicated IT  App Teams Outsourced  IT App teams to scale up/down

E’ evidente come le necessita’ tecnologiche richiedano un approccio agile, approccio spesso mancante nelle grandi strutture IT delle aziende con una filosofia di sviluppo agile ed interattiva che consenta di supportare le esigenze di business in tempi rapidi. L’esigenza e’ chiara avere un insieme di tools che supportino i processi di apprendimento formale evitando in maniera decisa la ridondanza funzionale, la frammentazione e che rimangano all’interno del perimetro aziendale al fine di preservare la riservatezza e la privacy richieste dalle conoscenze chiave.

Le esigenze possono essere riassunte nei seguenti punti.

  • Fornire un posto sicuro dove gli utenti possano aggregare, conservare e condividere il proprio materiale di apprendimento
  • Fornire un posto dove i gruppi possano lavorare ed apprendere in collaborazione
  • Fornire un layer di integrazione con gli spazi di apprendimento formali (Aule, LMS), non troppo stretto ma che consenta un facile accesso da un tool all’altro con semplice user experience
  • Fornire all’occorrenza un layer di integrazione con gli spazi social all’esterno per gli scenari Social CRM che si dovessero prospettare.

Noi di AmcServices abbiamo individuato nelle piattaforme Elgg e Buddypress le piattaforme ideali per raggiungere gli obbiettivi sopra elencati.

In particolare buddypress nella sua ultima veste integrata con wordpress fornisce il layer tecnologico ideale per uno sviluppo veloce, rapido, responsive ed una user experience al livello dei piu’ noti social network.

Allo stesso tempo la forte customizzazione di tali ambienti scongiura una ridondanza funzionale tra questo sistema e gli altri gia’ presenti in azienda (CMS, LMS, KM, etc..)

Buddypress fornisce i pezzi del puzzle aziendale che mancano senza sovrapporsi con gli altri fornendo tutti quei tool del terzo e quarto quadrante di cui spesso i sistemi aziendali sono carenti.

Discussione

Ancora non ci sono commenti per “Social Elearning”

Facci sapere la tua opinione

Eventi


« December 2014 »
Mo Tu We Th Fr Sa Su
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31