// Stai leggendo...

Featured

La metafora per la crescita delle persone e delle organizzazioni

Line Break

Author: fabiana.lorenzi (2 Articles)

Come definireste la metafora in poche parole?
Molti probabilmente la inquadrerebbero come figura retorica: è quello che abbiamo imparato a scuola con la letteratura e le poesie. Sul dizionario della lingua italiana troviamo due definizioni:

“Figura retorica consistente nella sostituzione di un termine con un altro connesso al primo da un rapporto di parziale sovrapposizione semantica, p.e. “Achille è un leone”, dove leone sostituisce guerriero audace || m. lessicalizzata, metafora che ha perso il suo carattere deviante ed è entrata nel lessico standard di una lingua (p.e. “la gamba del tavolo”)”.

Come la definisce, invece, il dizionario etimologico?

Dal greco ”metaphora” trasporto composto da “meta” oltre e “phoreo” portare. Figura retorica per cui un vocabolo si trasporta dal proprio significato ad un altro, che ha con esso qualche analogia.

Insomma, sembra che la metafora, sia, oltre che un artificio linguistico, inevitabilmente anche un’entità cognitiva essendo essa atta a “manipolare” i significati del linguaggio.
È possibile, quindi, definire la metafora come un’entità linguistico-cognitiva dalla natura complessa difficilmente sintetizzabile in un unico modello teorico, o meglio, in un modello teorico unico in grado di definire con completezza questa entità trasversale alle diverse sfere del sapere e a lungo contesa da numerose discipline.
È affascinante come nell’affrontare la complessità di quest’oggetto di studio si passi dalla filosofia all’ontologia, dalla psicologia cognitiva a quella comportamentale non escludendo le psicologie dell’inconscio; La metafora non è solo trasversale alle diverse discipline ma le unisce, ricordandoci che il sapere ha una natura unica.

metaphorLa metafora è quindi un elemento comunicativo di grande impatto nella vita dell’uomo in quanto comunicatore e, dato che all’uomo “non è possibile non comunicare” come insegna Watzlawick, non sorprende affatto che essa sia trasversale a tutte le sfere del sapere. Recentemente Lakoff e Johnson con una loro opera di grande innovazione per la comunità scientifica, “Metaphor we live by” hanno elaborato il modello della metafora concettuale secondo il quale “essa è il meccanismo fondamentale non solo del linguaggio quotidiano, ma anche del nostro stesso funzionamento cognitivo. E’ praticamente impossibile parlare, e di conseguenza pensare, senza fare ricorso a meccanismi metaforici, perché la metafora è lo strumento linguistico che meglio di qualunque altro esprime la nostra interazione corporea col mondo”.
Il linguaggio è uno degli elementi chiave con cui costruiamo la nostra mappa del mondo cioè la nostra realtà, il modo in cui interpretiamo gli eventi, viviamo emozioni, prendiamo decisioni e agiamo sul mondo. La metafora è un aspetto del linguaggio che potremmo definire, come già Gianbattista Vico fece nel 1700, una facoltà della mente umana che consente all’individuo di costruirsi immagini del mondo in base ai sensi e agli affetti. Essendo una facoltà essa può essere allenata, sviluppata, sfruttata come si fa con i muscoli del proprio corpo.
Per questo motivo, oggi il tema della metafora riscuote una forte attenzione nel campo dell’apprendimento, della comunicazione e della formazione degli adulti. In questi ambiti la metafora trova un luogo particolarmente fecondo, evidentemente per la sua affinità con i processi di apprendimento e per l’efficacia dei risultati osservati all’interno di percorsi educativi, di crescita personale ed organizzativa, e di cambiamento culturale.

Con questo articolo introduttivo, si apre una saga di temi il cui centro è la metafora nei processi di sviluppo delle persone e delle organizzazioni; essendo questo un tema troppo ampio e complesso per essere esaurito in una breve trattazione, faranno seguito nei prossimi mesi, i seguenti articoli:

  • La metafora concettuale
  • Il ruolo della metafora nell’apprendimento
  • La metafora nella formazione: un’indagine esplorativa dell’uso che ne fanno i formatori
  • La metafora in aula
  • La metafora fuori dall’aula: la formazione esperienziale
  • Format di formazione esperienziale
  • La metafora nel web 2.0

Restate sintonizzati!

Discussione

Un commento per “La metafora per la crescita delle persone e delle organizzazioni”

  1. [...] fabiana.lorenzi (2 Articles) Devils Backyard Per continuare il discorso iniziato con il precedente articolo sulla metafora, vi proponiamo, adesso, l’esplorazione di una teoria di recente formulazione affermatasi [...]

    Posted by La metafora concettuale | AmcServices | marzo 26, 2012, 13:30

Facci sapere la tua opinione

Eventi


« September 2014 »
Mo Tu We Th Fr Sa Su
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30