Amcservices ha collaborato dal 2012 ad oggi al progetto NETT (Networked Entrepreneurship Training of Teachers): uno dei progetti finanziati dalla Commissione Europea nel programma “Entrepreneurship for Teachers”. Capofila l’Università Statale di Milano, NETT ha coinvolto, oltre ad Amcservices, un partner bulgaro (ITD – Institute of Technology and Development) e un partner turco (EGECED – Institute of Education and Youth Studies Association).

Dal 2012 ad oggi NETT ha condotto ricerche per sostenere lo sviluppo dell’imprenditorialità nel sistema educativo europeo, in modo trasversale rispetto alle scuole e agli orientamenti. La piattaforma NETT  contiene oggi una social community in cui i docenti si confrontano e trovano contenuti per inserire “pillole di imprenditorialità” nelle loro materie: esercitazioni, casi, articoli, materiali didattici, strumenti e metodi formativi.

La domanda di partenza è stata: imprenditori si nasce o si diventa?

La risposta è: dipende. Dipende dall’educazione, dal contesto sociale, dalle propensioni individuali, dai capitali disponibili. Ma dipende anche da chi sono i docenti e da come preparano i loro studenti all’imprenditorialità nelle diverse discipline che insegnano.

Essere imprenditori vale per gli artisti, per i cuochi, per i sarti, per gli artigiani, per gli sviluppatori software, per i carpentieri, per i muratori, ecc. ecc. non solo per i laureati in business ed economia. La capacità di trasformare un “sapere” in una “impresa” che genera business e crea posti di lavoro è molto di più del lavoro individuale o dell’aprire una partita IVA, così come svolgere il proprio ruolo da dipendente con spirito imprenditoriale è molto di più che non il solo “avere un lavoro”.

Su questi temi nei giorni 20, 21 e 22 Novembre 2014 presso il Palazzo Feltrinelli a Gargnano in provincia di Brescia, si è svolta la conferenza internazionale del progetto NETT, organizzata in collaborazione con altri due progetti Europei: StartUP ed ENTREDU.

StartUP  è un progetto che mira a sviluppare e analizzare una pedagogia innovativa e un approccio di valutazione per sostenere l’individuo nei percorsi di apprendimento delle competenze imprenditoriali (mentalità imprenditoriale e spirito di iniziativa). Si rivolge a insegnanti di scuola secondaria, istruzione superiore e studenti, formatori e tirocinanti, studenti adulti e professionisti.

ENTREDU ha lo scopo di ispirare e incoraggiare gli insegnanti europei di scuole primarie e secondarie a progettare e realizzare nei loro modelli di apprendimento le capacità imprenditoriali. L’obiettivo di questo progetto è non solo di rafforzare la capacità degli studenti ad avviare una propria impresa, ma anche di sviluppare una cultura imprenditoriale diffusa.

Si è trattato di uno dei progetti che hanno coinvolto diverse aziende del gruppo amcservices: BSD design ha dato il suo contributo creando due video tutorial, il primo dedicato alla descrizione del progetto e alla spiegazione d’uso della piattaforma (http://vimeo.com/111942378), il secondo dedicato agli insegnanti e per condividere le loro lezioni sull’imprenditorialità (http://vimeo.com/112093391).

I prossimi passi prevedono la creazione di una start-up internazionale, che coinvolgerà i partner di NETT, finalizzata all’exploitation dei risultati. Seguirà inoltre la presentazione della “Gargnano Declaration” alle pubbliche amministrazioni nazionali ed europee, per indirizzare le attività della Commissione Europea sui temi dell’”entrepreneurship for teachers”. Il documento sarà curato dal Prof. Apolloni (Università Statale di Milano), capofila di NETT e Conference Manager a Gargnano, che elaborerà le proposte e le posizioni di tutti i presenti a Gargnano, rappresentanti dei progetti Europei, del corpo docente dei vari stati dell’Unione e delle istituzioni nazionali ed internazionali.